Italian English French German Spanish
×

Errore

There was a problem loading image 0clip_image001.gif

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

CREDITO SCOLASTICO E FORMATIVO

Ai sensi dell’art. 11, comma 2, del Regolamento del Nuovo Esame di Stato, D.P.R. 23 luglio 1998, n° 323, e del D.M. n° 99 del 16/12/2009, agli studenti delle classi terze, quarte e quinte, nello scrutinio di giugno viene attribuito un credito scolastico calcolato, sulla base della media aritmetica dei voti, secondo la seguente tabella:

 

Media voti  crediti scolastici (punti)
  I anno II anno III anno
M= 6 3-4 3-4 4-5
6<M<7 4-5 4-5 5-6
7<M<8 5-6 5-6 6-7
8<M<9 6-7 6-7 7-8
9<M<10 7-8 7-8 8-9

CRITERI per attribuzione del credito scolastico

Proposti e deliberati nella seduta del Collegio Docenti del 1 Ottobre 2014

Il credito scolastico è attribuito in maniera motivata dal C.d.C. agli alunni interni sulla base della tabella A allegata al D.M. 99/2009 che impone di tenere in considerazione, oltre alla media dei voti, i seguenti quattro elementi valutativi:

1) assiduità della frequenza;

2) partecipazione al dialogo educativo;

3) partecipazione alle attività complementari ed integrative;

4) eventuali crediti formativi; 

1. Nell’ambito della rispettiva banda di oscillazione determinata dalla media dei voti ottenuta nello scrutinio finale di ciascun anno del triennio, lo studente consegue il massimo del punteggio di credito scolastico disponibile nei seguenti casi:

a) La media dei voti riportata, incluso il voto di comportamento, è uguale o superiore allo 0,50 di ciascuna frazione di punto (p.es. 6,50 - 7,55- 8,65 – 9,75);
b) La media dei voti riportata, incluso il voto di comportamento, è inferiore allo 0,50 di ciascuna frazione di punto (p.es. 6,15 - 7,15 - 8,15 – 9,15), ma sono valutati come validamente presenti e riconosciuti allo studente almeno 3 dei 4 elementi valutativi suindicati.

2. In assenza dei requisiti indicati ai punti a) e b) viene attribuito allo studente il punteggio minimo di credito scolastico previsto dalla rispettiva banda di oscillazione.

3. In presenza di debiti formativi (sospensione del giudizio) e promozione con voto di maggioranza, il Consiglio di Classe attribuirà il punteggio minimo della fascia di oscillazione relativa alla media dei voti.

SPECIFICAZIONI:

L’assiduità della frequenza: è valutata come “assidua” la frequenza dello studente per il quale la somma di “assenze” + “ingressi alla 2° ora + uscite anticipate” (già previste dal regolamento interno di Istituto in numero massimo di 16 ore) rispetti le indicazioni e i principi previsti in materia dallo stesso Regolamento interno d’Istituto.

La partecipazione al dialogo educativo viene riconosciuta allo studente sulla base della presenza di almeno due dei seguenti indicatori:  impegno dimostrato nello studio individuale a casa;  atteggiamento aperto e collaborativo in classe nei confronti di docenti e compagni; per i rappresentanti di Classe e/o di Istituto e i componente di Comitati o Commissioni: espletamento consapevole, responsabile e positivo del proprio ruolo.  interesse manifestato e profitto raggiunto di livello buono o ottimo in attività svolte in ambito laboratoriale, partecipazione a conferenze e incontri disciplinari organizzati dall’Istituto, attività di studio individuale o di gruppo che hanno determinato per l’alunno un arricchimento culturale o disciplinare specifico, certificato e valutato autonomamente dalla scuola;

partecipazione ad attività complementari ed integrative (ad esempio, progetti previsti dal P.O.F. e attivati) condizionata dal rilascio dell’ attestato finale che certifichi il positivo raggiungimento degli obiettivi programmati dal corso nonché l’assiduità della frequenza (non meno del 75% delle ore previste). Ai fini del riconoscimento del possesso del presente elemento valutativo è sufficiente aver positivamente aderito anche a un solo progetto;

 Crediti formativi (eventuali): per la loro valutazione devono possedere i seguenti requisiti (minimo15 ore)

 pervenire all’Istituto entro la scadenza fissata dalla Dirigenza per permettere l’esame da parte degli organi competenti;  essere stati acquisiti al di fuori della scuola di appartenenza;
 riferirsi ad attività svolte e competenze maturate nell’anno in corso;
 essere in linea con gli obiettivi formativi ed educativi propri dell’indirizzo di studi frequentato;


- Ulteriori requisiti sostanziali e specifici circa gli eventuali crediti formativi: 
a. se trattasi di certificazioni linguistiche, devono recare l’indicazione del livello di competenza linguistica raggiunta;
b. se trattasi di attività svoltesi nell’ambito del volontariato, della cooperazione, della solidarietà e della difesa dell’ambiente, devono provenire preferibilmente da Enti, Associazioni, Istituzioni riconosciute per impegno sociale e umanitario ovvero che godano della qualifica di ONLUS e contenere una sintetica descrizione dell’esperienza stessa e del monte-ore dedicato dallo studente a tale attività;
c. se trattasi di attività legate alla formazione della persona e alla crescita umana e civile, quali ad esempio quelle di tipo culturale, artistico e ricreativo (corsi di musica, danza, discipline sportive ecc.) devono provenire da Enti, Associazioni, Istituzioni di diritto pubblico (per esempio, i Conservatori) ovvero Società sportive, Scuole o Accademie private che però risultino affiliate a Federazioni nazionali riconosciute dal CONI (come FID – Federazione Nazionale Danza), o per lo meno qualificate o accreditate a livello locale (Comune, Provincia, ecc); tali requisiti dovranno in ogni caso corrispondere a quanto previsto in materia anche dai singoli Dipartimenti disciplinari operanti in Istituto;
d. se trattasi di concorsi o competizioni in ambito scolastico (p.e. certamina, olimpiadi di Matematica, gare di scrittura, di giornalismo, di storia, sportive, ecc.), devono essere promossi dal Ministero, ovvero inclusi nella Tabella A allegata al DM 27 luglio 2010, e possono essere riconosciuti solo se in presenza di vincita o piazzamento entro il 3° posto, ovvero di premio speciale assegnato, di menzione particolare, ecc.

Amministrazione

amministrazione trasparente

 

Albo

albo on line

 

NUOVA ECDL

 

 
 
 
 
 
 

 

 
 

Statistiche

Visite agli articoli
445341

 

Dove siamo

Go to top