Italian English French German Spanish
×

Errore

There was a problem loading image 0clip_image001.gif

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

VALUTAZIONE DEL COMPORTAMENTO

In riferimento alla Legge n. 169 del 30/10/2008, al D.M. n. 5 del 16/01/2009, al DPR n. 122 del 22/6/2009, “Regolamento recante coordinamento delle norme vigenti per la valutazione degli alunni e ulteriori modalità applicative in materia”, al D.P.R. n. 249 del 24/6/1998, “Statuto delle studentesse e degli studenti della scuola secondaria”, come modificato dal DPR n. 235 del 21/11/2007, la valutazione del comportamento si basi sui seguenti:

Principi

 concorre alla valutazione complessiva dello studente, alla determinazione dei crediti scolastici e dei punteggi utili per beneficiare delle provvidenze in materia di diritto allo studio.

 è finalizzata a favorire l’acquisizione di una coscienza civile basata sul rispetto delle regole che governano la vita sociale e civile, e la comunità scolastica in particolare.

 attraverso la valorizzazione e la promozione dei comportamenti positivi acquista una valenza educativa e formativa.

Criteri

 è attribuita collegialmente dal Consiglio di Classe su proposta del docente con il maggior numero di ore di insegnamento nella classe o del coordinatore di classe con riferimento alla tabella allegata (deliberata dal Collegio dei Docenti in data 21/11/2012)

 gli indicatori da considerare sono::

1. Osservanza delle regole di convivenza civile e rispetto reciproco

2. Rispetto del Regolamento di Istituto condiviso

3. Comprensione e rispetto delle differenze di ruolo e competenza tra le diverse componenti della comunità scolastica

4. Partecipazione alle attività di classe e di Istituto

5. Puntualità negli adempimenti scolastici, nella consegna dei lavori assegnati e nella partecipazione alle prove di verifica

6. Rispetto degli orari, della frequenza alle lezioni e dei tempi stabiliti per i trasferimenti e lo svolgimento delle attività sportive e di laboratorio, per le visite guidate, i viaggi di istruzione e gli stage

7. Rispetto degli spazi, degli arredi e delle attrezzature. 

Voto inferiore a sei decimi

La valutazione del comportamento con voto inferiore a sei decimi in sede di scrutinio intermedio o finale, che deve essere motivata e verbalizzata, è decisa dal Consiglio di Classe nei confronti dell’alunno al quale sia stata precedentemente irrogata una sanzione disciplinare, secondo quanto previsto dal “Regolamento di Istituto”, e al quale si possa attribuire la responsabilità dei seguenti comportamenti:

 comportamenti gravi, che comportano l’allontanamento dalla comunità scolastica: comportamenti che violano la dignità e il rispetto della persona umana o costituiscono pericolo per l’incolumità delle persone, recidiva, atti di violenza, episodi tali da generare allarme sociale (DPR 249/1998, commi 9 e 9-bis, introdotti dal DPR 235/2007);

 inosservanza dei propri doveri di studente, quali la regolarità della frequenza, l’assiduità dell’impegno, il rispetto verso tutto il personale scolastico e i compagni, il corretto utilizzo di strutture, macchinari e sussidi didattici, senza provocare danni al patrimonio della scuola (DPR 249/1998, art. 3, commi 1, 2, 5);

 mancato ravvedimento rispetto alle iniziative di recupero educativo messe in atto dal Consiglio di classe e mancato ripristino di rapporti corretti all’interno della comunità scolastica.

CRITERI PER L'ASSEGNAZIONE DEL VOTO DI CONDOTTA

A partire dall’anno scolastico 2008/2009, l'assegnazione del voto di condotta concorre al calcolo della media. Deciso collegialmente dal Consiglio di Classe, su proposta del docente coordinatore, è assegnato secondo la seguente griglia di valutazione (approvata dal Collegio Docenti nella seduta del 02 ottobre 2015.

Circa la Frequenza: a decorrere dall’a.s. di entrata in vigore della riforma (2010/2011), è richiesta la frequenza di almeno tre quarti del monte-ore personalizzato, salvo casi eccezionali per assenze documentate e continuative, che comunque non pregiudicano la possibilità di procedere alla valutazione. * La valutazione potrà essere assegnata anche in presenza di uno solo degli elementi indicati.

 

Per TABELLA DETTAGLIATA vedere ALLEGATO

 

 

Amministrazione

amministrazione trasparente

 

Albo

albo on line

 

NUOVA ECDL

 

 
 
 
 
 
 

 

 
 

Statistiche

Visite agli articoli
471381

 

Dove siamo

Vai all'inizio della pagina